Bristol
, 15. Dicembre 2016
L'artista di strada più famoso al Mondo

Banksy

Banksy è un mistero. Banksy è politico. Banksy ha rivoluzionato la scena della street art. Anche se all’inizio del millenio lui era ancora un artista semi sconosciuto che dipingeva i suoi stencils con bombolette in Gran bretagna, Israele, Messico e Stati Uniti sui muri delle città. Chi c’è dietro all’artista che viene pubblicizzato sul mercato dell'arte che in realtà odiava?

x-working Naked Man - visto nella Street Park a Bristol, UK
Naked Man - visto nella Street Park a Bristol, UK

Banksy è diventato famoso per le sue immagini politicamente sovversive. Egli usa sempre la guerriglia di comunicazione, per offrire una visione alternativa su questioni politiche ed economiche. . Allo stesso tempo lui preferisce accettare lavori per scope caritatevoli, ad esempio per Green Peace. Lui ha anche disegnato la copertina per un CD della band dei Blur nel 2003.

Banksy rende facile ciò che per gli altri risulta difficile. Ad esempio, spesso i musei ricorrono ai suoi lavori. Nel 2005 le sue opere sono state esposte in musei come: Tate Modern, MoMA, Metropolitan Museum of Art, Brooklyn Museum, American Museum of Natural History ed addirittura al Louvre di Parigi senza il suo permesso. Nel British Museum è stata anche trovata una sua pittura rupestre raffigurante un cacciatore con un carrello della spesa. Anche se Banksy si è sempre opposto al mondo dell'arte, i suoi lavori sono stati sempre esposti dal 2000 in gallerie e mostre. Non dimenticò mai la pittura di strada. Ad Amburgo è stato dato il permesso, ad esempio, di poter proteggere alcune delle sue opere con il plexiglas per poterle proteggere dalla distruzione. Purtroppo l'opera "bomba Hugger" è stata distrutta nel 2015 da ignoti. Il suo ultimo “colpo di stato artistico” è stato nell’estate del 2015, per cinque settimane l’ex parco di divertimenti acquatico Tropicana che si trova nel resort "Weston-super-Mare" nel parco a tema "Dismaland". Il messaggio è in realtà abbastanza chiaro: l’artista ha rappresentato una parodia di Disneyland. "Dismal" sta per "deprimente, desolante, desolante" e Banksy stesso ha descritto la mostra come un "parco a tema della famiglia, che non è adatto per i bambini." Tra le tante cose si potevano ammirare un macellaio nel carosello dei cavalli o una Ariel (la sirenetta) distorta ed attaccata da uccelli.

L'identità di Banksy rimane poco chiara. Sono state fatte un sacco di speculazioni su di essa. Ad esempio, alcuni suggeriscono che il suo vero nome sia Rob, Robin o Robert Banks. Alcuni sostengono che Banksy, sia nato a Bristol il 28 luglio 1973 con il nome di Robin Gunningham, il quale è stato sommerso da messaggi di più di duemila persone che credevano di conttatare Bansky. Altri ancora danno per scontato che Banksy sia un collettivo artistico, organizzato principalmente da una o più donne. Questa ipotesi è stata fatta in quanto le figure femminili nella street art di Banksy hanno svolto un ruolo importante fin dall'inizio.

© 2016 – x-working

Ricerca articolo in

x-working Rivista d'Arte - Team di Redattori

Il team x-working di redattori che indagano e scrivere per la rivista d'arte:

Profile picture for user sonja_bachmann
Sonja
Bachmann
Profile picture for user sonja.bachmann
Sonja
Bachmann
Arti Letterarie
Profile picture for user Eugenia
Eugenia
Kistereva
Disegno
Profile picture for user giuliana_koch
Giuliana
Koch
Arti Letterarie
Profile picture for user mercedes_llorente
Mercè
Llorente
Arti Letterarie
Profile picture for user Giulia
Giulia
Mi
Recitazione
Profile picture for user annelie_neumann
Annelie
Neumann
Arti Letterarie
Profile picture for user Daria_Ivanova
Дарья
Иванова
Arti Letterarie