San Francisco
, 31. Gennaio 2017
I pionieri del Hippies intellettuali

La Beat Generation

Il "Beat"  è emerso in primo luogo come una direzione letteratura americana dopo la fine della seconda guerra mondiale. Solo pochi altri movimenti letterari hanno avuto un impatto sostenibile sul Postmodernismo. Autori come Jack Keruac, Allen Ginsberg e William S. Burroughs hanno coniato questo periodo. Vi presentiamo questo entusiasmante decennio, che ha fatto da apripista per gli hippy degli anni 1960.

x-working C'è anche un Jack Kerouac Street a San Francisco
C'è anche un Jack Kerouac Street a San Francisco

Alcuni dicono che Beat rappresenti una generazione malinconica e stanca. Jack Kerouac, la personalità più abbagliante della beat generation, ha dato al nome di un significato religioso: "beatific" (benedetto). In definitiva, la Beat generation fu una ribellione pop contro la scontrosa società borghese del periodo post-bellico. Il Beatniks si sono divisi. Indossavano abiti trasandati ed esposti in strane maniere. Hanno creato il loro proprio vocabolario dai musicisti hip jazz, così come alcune nozioni di quelli JAG. Tutto questo ha portato ad una ribellione contro la società americana caratterizzata dal materialismo.

Jack Kerouac ha scritto la principale produzione della beat generation "On the Roads". Ancora oggi vende un migliaio di copie e gode di grande popolarità. Esso descrive la vita della povertà e dell' autostop attraverso l'America. Questi viaggi erano sempre una ricerca di un senso e di un tentativo in vista della scoperta di sé. L'esistenza del autostoppista come esperienza di vita, per così dire.

Come la prima sottocultura letteraria moderna, la Beat generation ha formato la letteratura e la cultura in modo sostenibile. Ciò ha comportato anche improvvisazioni musicali dal jazz ad un ritmo più veloce. Qui uno aveva un dito sul polso del tempo. Essi hanno inoltre sperimentato molto con stili e linguaggi. Allen Ginsberg scrisse il poema "Howl", il quale è stato accusato di oscenità. Il romanzo "Il pasto nudo" di William S. Burroughs è  finito in tribunale. Alla fine, le due opere hanno contribuito alla liberazione degli Stati Uniti per mezzo di assoluzione di mezzi liberi di pubblicazione.

A San Francisco, c'è ancora una libreria dove si possono ancora sentire il  tempo non convenzionale e caotico. Il City Lights Bookstore di Lawrence Ferlinghetti è stato uno di quelli che ha pubblicato i testi provocatori della Beat Generation 60 anni fa. Una visita al bookshop nostalgico vale la pena.

© 2017 – x-working

Ricerca articolo in

x-working Rivista d'Arte - Team di Redattori

Il team x-working di redattori che indagano e scrivere per la rivista d'arte:

Profile picture for user sonja_bachmann
Sonja
Bachmann
Profile picture for user sonja.bachmann
Sonja
Bachmann
Arti Letterarie
Profile picture for user Eugenia
Eugenia
Kistereva
Disegno
Profile picture for user giuliana_koch
Giuliana
Koch
Arti Letterarie
Profile picture for user mercedes_llorente
Mercè
Llorente
Arti Letterarie
Profile picture for user Giulia
Giulia
Mi
Recitazione
Profile picture for user annelie_neumann
Annelie
Neumann
Arti Letterarie
Profile picture for user Daria_Ivanova
Дарья
Иванова
Arti Letterarie