London
, 28. Luglio 2016
Inizi e pionieri della techno e trance

La storia di Electropop

Chiamandosi l’elettro-pop musica pop, l'uso di strumenti elettronici, come i sintetizzatori, drum machine o un campionatore sono in primo piano. Già negli anni '60 alcune band Krautrock sperimentavano con i sintetizzatori e gli effetti. Ma i dispositivi erano semplicemente troppo costosi per molte band. E così è rimasto in un primo momento con i vari esperimenti sonori, finché nel 1970 Moog Minimoog da Moog Music venne portatile e relativamente conveniente sul mercato.

x-working Drum Machines influenzano l'elettro in modo decisivo
Drum Machines influenzano l'elettro in modo decisivo

Gli inizi negli anni '70

Il primo colpo di elettronica reale è venuto dalla Hot Burro. Con la loro canzone "Popcorn", hanno preso d'assalto le classifiche nel 1972. Nel 1974 poi si unì alla band tedesca "Kraftwerk". Con il loro brano "autostrada" hanno influenzato non solo la musica, ma erano anche un’ icona di stile strumentale. Innumerevoli musicisti e band internazionali si affidano a “Kraftwerk” come la loro ispirazione. Quasi tutti gli anni '80 Synthipopbands come OMD, Human League e Visage sono stati influenzati da Kraftwerk. Kraftwerk creò per quel tempo una simbiosi di melodie semplici, suoni elettronici e un’ immagine orientata verso la tecnologia.

Uno dei primi album completamente elettronici recitati era "Oxygène" di Michel Jarre. La band "Tangerine Dream" mosse la scena pop negli anni '70. Il loro estraniamento consapevole da parte di strutture pop divenne accessibile ad un pubblico sempre crescente.

 

Gli anni '80

A poco a poco, gli strumenti elettronici divennero accessibili. Principalmente produttori di Korg, Moog, Oberheim, Roland e Yamaha portarono dispositivi a prezzi accessibili e compatti sul mercato. Per questo motivo, all’inizio e a metà degli anni '80 ci fu un boom di band sintetizzatori. La tendenza era di canzoni compatte, orecchiabili e ballabili. In rappresentanza della prima grande ondata ci sarebbe da nominare Depeche Mode, Pet Shop Boys, OMD, The Buggles, New Order, Eurythmics, Soft Cell, Gary Numan, Biancomangiare, Yazoo, Ultravox e Visage. Le band hanno scoperto un campione per se stessi, che sono stati in grado di produrre registrazioni audio usando solo brevi diversi brani musicali.

 

1990 a oggi

Da circa il 1988/1989 in poi entrarono in scena la techno, house e trance per trionfare nella musica elettronica. Il classico elettro-pop scomparve sempre di più dal terreno. Con l'avvento di PC potenti dalla metà degli anni 1990, il sintetizzatore della tastiera si vide sempre di meno. Oggi, tuttavia, aumenta una forma più moderna di synth pop. Ci sono un certo numero di artisti come Hurts, Bastiglia, L'impero del sole, Medina o Gypsy & The Cat che lasciano splendere il vecchio stile musicale in uno nuovo.

© 2016 – x-working

Ricerca articolo in

x-working Rivista d'Arte - Team di Redattori

Il team x-working di redattori che indagano e scrivere per la rivista d'arte:

Profile picture for user sonja_bachmann
Sonja
Bachmann
Profile picture for user sonja.bachmann
Sonja
Bachmann
Arti Letterarie
Profile picture for user Eugenia
Eugenia
Kistereva
Disegno
Profile picture for user giuliana_koch
Giuliana
Koch
Arti Letterarie
Profile picture for user mercedes_llorente
Mercè
Llorente
Arti Letterarie
Profile picture for user Giulia
Giulia
Mi
Recitazione
Profile picture for user annelie_neumann
Annelie
Neumann
Arti Letterarie
Profile picture for user Daria_Ivanova
Дарья
Иванова
Arti Letterarie